BLOG DI ORTOPEDIA INFANTILE

Condividi
  • LA TRAZIONE A CEROTTO NELLA LUSSAZIONE DELLE ANCHE: È DAVVERO NECESSARIA?
    In cosa consiste la trazione e quale scopo ha? In caso di anca lussata, il primo obiettivo del trattamento è la riduzione dell’anca, ossia riportare la testa del femore all’interno dell’acetabolo. E’ fondamentale però che questa riduzione venga eseguita in modo non forzato e seguendo tutte le regole di base del trattamento, così da ridurre il rischio principale, la necrosi avascolare dell’anca. La riduzione può essere eseguita nella maggior parte dei casi per via ambulatoriale utilizzando il divaricatore adatto (Pavlik, divaricatori in flessione, ecc), specialmente nei casi diagnosticati precocemente. In caso di… Read More
  • CONSIGLI (DA GENITORE A GENITORE) PER LA GESTIONE PRATICA DEI BIMBI CON DISPLASIA EVOLUTIVA DELL’ANCA
    Questo articolo è frutto dell’esperienza di Valeria e Simone, genitori di Clara, una bimba trattata con divaricatori e gessi per una lussazione dell’anca, dalla loro disponibilità e dalla voglia di raccontarsi e di essere utili ad altri genitori che si ritroveranno in situazioni analoghe. La pagina è concepita con l’intenzione di essere “aperta” a eventuali aggiunte o suggerimenti da parte di altri genitori che hanno avuto o avranno esperienze simili (inviare i suggerimenti a info@ortopediatria.org). A Valeria, Simone e Clara, va tutto il ringraziamento nostro e di tante famiglie di bimbi con… Read More
  • LA DEAMBULAZIONE CON LE PUNTE “IN DENTRO”
    Esce oggi una nuova scheda, riguardante un’altra comune problematica della deambulazione: i bambini che camminano con le punte “in dentro”. Parliamo di antiversione femorale, una delle principali cause di questa anomalia della deambulazione in età pediatrica. Clicca sull’immagine sottostante per scaricare la nostra ultima scheda!! Per saperne di più, vai a leggere la scheda informativa completa: Deambulazione con le punte “in dentro”
  • LA GAMBINA “CURVA” DEL NEONATO
    Una nuova scheda, dedicata alle deformità della gamba del neonato. Cosa differenzia le diverse forme (Tibia Recurvata, Ipoplasie, Pseudartrosi Congenita), quando sospettare una determinata patologia. Che futuro attende questi bambini? Un valido aiuto per Pediatri, Neonatologi, Ortopedici non specializzati nel campo pediatrico e Fisioterapisti, per approcciarsi ed imparare a distinguere le diverse deformità della gamba che possono presentarsi già alla nascita.
  • LE SINOSTOSI TARSALI
    Presentazione clinica delle sinostosi tarsali Le sinostosi tarsali sono delle malformazioni per le quali le ossa del tarso (cioè della parte posteriore del piede: astragalo, calcagno, scafoide, cuneiformi, cuboide), invece di essere separate tra loro, presentano una o più connessioni che ne limitano o bloccano il movimento. Si tratta di una problematica relativamente rara (riportata, a seconda delle casistiche, tra lo 0.03 e l’1% della popolazione sana) ma che deve essere tenuta ben presente quando si valutano e si trattano i piedi dei bambini. La causa di questa anomalia non è conosciuta…. Read More